Prostatite

Cos'è la prostatite?

La prostatite è un rigonfiamento della ghiandola prostatica che si trova tra il pene e la vescica. Colpisce uomini di tutte le età. La maggior parte degli uomini migliorerà abbastanza rapidamente con il giusto trattamento, anche se alcuni possono sviluppare prostatite cronica dopo un attacco acuto. Se diventa una condizione cronica a lungo termine, può essere più difficile da trattare.

Quali sono i sintomi della prostatite?

I sintomi possono iniziare gradualmente, ma nella prostatite acuta di solito si manifestano all'improvviso. Loro includono:

  • dolore al bacino, all'area genitale, alla parte bassa della schiena e ai glutei
  • dolore o bruciore durante la minzione e necessità di andare più spesso
  • difficoltà a urinare, problemi a "andare avanti" o un flusso che sembra interrompersi e iniziare
  • dolore durante l'eiaculazione

In alcuni casi potresti sentirti stanco, con dolori articolari e muscolari, brividi o febbre alta. Se questi sintomi si manifestano rapidamente, consultare immediatamente un medico.

Cosa può causare la prostatite?

Nella prostatite cronica in cui i sintomi vanno e vengono, non è insolito che i medici non trovino infezione e la causa non è chiara.

Dove i sintomi si sviluppano improvvisamente hanno bisogno di un trattamento immediato. La prostatite acuta è spesso causata da batteri nel tratto urinario (reni, vescica e tubi di collegamento). È possibile che i batteri possano entrare nella prostata attraverso l'urina infetta o i batteri delle feci che entrano dal retto.

Solo un piccolo numero di casi viene trasmesso sessualmente, anche se sei più a rischio di sviluppare la condizione se prendi parte a rapporti anali.

Altre cose che possono portare a un rischio maggiore di contrarre la prostatite includono:

  • avere un catetere urinario inserito come parte di una procedura medica
  • avere una recente infezione alla vescica
  • avere una ghiandola prostatica ingrossata

Come viene diagnosticata la prostatite?

Il medico ti farà domande su:

  • Quali sintomi stai riscontrando, con quale frequenza e quando sono iniziati
  • Se hai avuto infezioni del tratto urinario di recente
  • Quali farmaci prendi, prescritti o meno
  • Quanti liquidi bevi, inclusi caffeina e alcol
  • La tua storia medica, le principali malattie e interventi chirurgici

Il medico dovrà eseguire un esame fisico del tuo addome e di solito quello che viene chiamato un esame rettale digitale in cui ti trovi su un fianco mentre un dito guantato e lubrificato viene fatto scivolare nel tuo retto per sentire la tua prostata. Non c'è niente di cui preoccuparsi, potrebbe essere un po' scomodo ma non ci vorrà molto.

Puoi fare il test per la prostatite?

La tua urina verrà solitamente testata per segni di infezione e, se il medico sospetta altre condizioni, potresti essere indirizzato a un urologo per ulteriori test come un'analisi del liquido prostatico, un'ecografia transrettale, una biopsia o studi sulla minzione (monitoraggio del flusso per vedere se ci sono ostacoli).

C'è un altro test chiamato test PSA - un esame del sangue che rileva i segni di un ingrossamento della prostata. Il test misura il livello di antigene prostatico specifico (PSA) nel sangue. Ci sono problemi con l'accuratezza del test quando viene utilizzato per rilevare il cancro alla prostata e un livello elevato di PSA può anche indicare la prostatite.

Che trattamento c'è per la prostatite?

Per la prostatite cronica, i medici raccomandano spesso farmaci antinfiammatori. A volte può aiutare anche sedersi in due o tre pollici di acqua calda per alleviare i sintomi fastidiosi.

Se è causato da un'infezione batterica, ti verranno somministrati antibiotici. Per la prostatite batterica cronica, un ciclo di antibiotici da 4 a 6 settimane risolve circa il 75% dei casi. Se ciò non funziona, una bassa dose di antibiotici a lungo termine potrebbe essere un'opzione.

I sintomi possono spesso essere alleviati con antidolorifici o farmaci miorilassanti e talvolta potrebbe essere consigliato di provare il massaggio prostatico o gli emollienti delle feci.

Prostatite acuta

Per la prostatite acuta, i medici raccomandano spesso antidolorifici e da 2 a 4 settimane di antibiotici.

Se sei molto malato o non riesci a fare pipì (urinare), potrebbe essere necessario essere curati in ospedale.

Esiste una cura per la prostatite?

La prostatite acuta è spesso curabile con il giusto trattamento.

Per la prostatite cronica che non risponde al trattamento, i medici possono suggerire la rimozione chirurgica delle parti infette della prostata. Questo è usato solo nei casi più gravi o se la tua prostata gonfia interferisce con il flusso di urina.

Quanto tempo ci vuole per curare la prostatite?

Dipende dal tipo di prostatite e da cosa la causa. Il trattamento antibiotico per la prostatite cronica può richiedere da 4 settimane a diversi mesi. Se gli antibiotici non aiutano, potresti dover fare più test. Non esiste un trattamento definitivo, quindi potrebbe essere il caso di provare cose diverse finché qualcosa non funziona per te.

Nella prostatite acuta, il trattamento di solito dura da 2 a 4 settimane.

La prostatite causa infertilità?

Di solito non, ma in alcuni tipi di prostatite, chiamata prostatite infiammatoria asintomatica, dove c'è gonfiore ma nessuna infezione evidente, può esserci un aumento del livello di PSA e una maggiore quantità di globuli bianchi nello sperma che porta a problemi di fertilità. Questo tipo di prostatite di solito non viene scoperto fino a quando l'infertilità non viene esaminata e, se non stai cercando di concepire, probabilmente non avrà bisogno di cure.

La tua dieta causa la prostatite?

No, anche se alcune persone trovano che evitare cibi piccanti e bevande contenenti caffeina o acide può aiutare con i loro sintomi.

Iperplasia prostatica benigna

Indicato per il trattamento dei segni e dei sintomi dell'iperplasia prostatica benigna (IPB); uso quotidiano indicato anche per il trattamento di pazienti con IPB e disfunzione erettile

Solo Cialis o equivalente generico

IPB: 5 mg PO una volta al giorno

IPB con disfunzione erettile: cialis 5 mg PO una volta al giorno, assunti approssimativamente alla stessa ora ogni giorno indipendentemente dai tempi dell'attività sessuale

Co-somministrazione con finasteride per IPB: Tadalafil 5 mg più finasteride 5 mg PO una volta al giorno per ≤26 settimane; il beneficio incrementale del tadalafil diminuisce da 4 settimane fino a 26 settimane e il beneficio oltre le 26 settimane è sconosciuto